Notice
AltraMente Scuola per tutti - Politica e società
Saremo una cellula cancerosa che deve essere eliminata? PDF Stampa
Venerdì 29 Novembre 2013 12:03

Leonardo Boff, traduzione di Antonio Lupo - Ci sono i negazionisti della Shoah (l'eliminazione di milioni di ebrei nei campi di sterminio nazisti) e i negazionisti del cambiamento climatico sulla Terra. I primi ricevono il disprezzo di tutta l'umanità. I secondi, che fino a poco fa sorridevano cinicamente, ora vedono quotidianamente le loro convinzioni confutate dai fatti innegabili. In tempi recenti abbiamo conosciuto eventi estremi di maggiore gravità: Katrina e Sandy negli Stati Uniti, tifoni terribili in Pakistan e Bangladesh, lo tsunami nel Sudest asiatico e il tifone in Giappone che ha danneggiato pericolosamente le centrali nucleari in Fukushina e ultimamente il devastante tifone Haiyan nelle Filippine con migliaia di vittime.

 
La Via Campesina commenta il processo elettorale in Honduras PDF Stampa
Venerdì 29 Novembre 2013 11:51

Declaración de la Delegación de Observación de la Vía Campesina en el proceso electoral de 24 de Noviembre del 2013 en Honduras

La Vía Campesina participó con 60 observadores y observadoras internacionales en el marco de las elecciones hondureñas de 24 noviembre del 2013 con el objetivo de apoyar y respaldar los Derechos Humanos y electorales del Pueblo Hondureño, así como al Movimiento Campesino organizado.

 
Non c'è più da sperimentare PDF Stampa
Venerdì 29 Novembre 2013 11:26

Paola BoffoIl sottosegretario alle Politiche Sociali Maria Cecilia Guerra lo aveva già detto a marzo dell'anno scorso, agli esordi del Governo Monti, che non si sarebbe fatta una misura di reddito garantito, minimo, di cittadinanza, basic income, comunque lo si voglia chiamare. Il Governo delle larghe intese, al contrario di quanto sbandierato da tutti i media nel giorno dell'approvazione della legge di stabilità, conferma questo orientamento. Al Senato, in sede di replica alla discussione in aula, il Vice Ministro dell'economia Fassina ha comunicato che si “avvia la sperimentazione del reddito minimo di inserimento in alcune città”.

 
Reddito di base incondizionato, una realtà in Svizzera? PDF Stampa
Venerdì 29 Novembre 2013 11:10

Filippo Contarini - Alcuni lo vedono come una semplice proposta steineriana, un “impulso culturale”, ma potrebbe ottenere molto di più e spiazzare tante certezze che ci accompagnano da un secolo e mezzo. Vuole rimodellare le condizioni economiche della nostra vita in società. Insomma, in Svizzera è ormai una proposta politica giunta al banco di prova: tra due anni la popolazione voterà e potrebbe essere giunto il momento di testare concretamente il reddito di base incondizionatoL’idea non è nuova, né è un unicum elvetico. Il reddito incondizionato fa parte di una discussione che affonda le sue radici nel primo illuminismo ed è stato studiato e analizzato da economisti di tutto il mondo.

 
Afghanistan, torna di moda la lapidazione PDF Stampa
Giovedì 28 Novembre 2013 10:45

Enrico Campofreda - Sulla vita delle donne, sottoposta alle pietre d’una nuova lapidazione per adulterio, Hamid Karzai lavora per una successione nel segno dell’oscurantismo. E’ di queste ore la notizia che il ministero della Giustizia afghano prende in esame una bozza di riforma del codice penale che prevede la reitroduzione della lapidazione (come nel quadriennio talebano) allargando la condanna capitale anche all’uomo reo. Il direttore dell’ufficio legislativo ha già difeso la proposta trovandola, a suo dire, consona ai dettami della Shari’a. Le associazioni umanitarie sono insorte lanciando un appello alle massime cariche afghane per fermare la misura criminale.

 
Nasce a Pisa "Le Città in Comune" PDF Stampa
Martedì 26 Novembre 2013 10:21

Liste di cittadinanza unite per un’altra idea di città: al via tre campagne su austerità, beni comuni, recupero del territorio

Disobbedienza al Patto di Stabilità, rigenerazione e valorizzazione sociale del patrimonio immobiliare in disuso, difesa dei beni comuni e dei servizi pubblici. Queste sono le tre melodie composte a Un’altra musica in Comune –  l’appuntamento promosso da 11 liste di cittadinanza a cui si sono aggiunte altre esperienze amministrative provenienti da sud a nord.

 
Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne PDF Stampa
Lunedì 25 Novembre 2013 10:34

Il programma della Casa Internazionale delle Donne - Roma 25 novembre 2013: il colore rosso lega numerose associazioni e gruppi femminili e femministi nella giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne. È il rosso della protesta, delle donne che alzano la testa ed esprimono il loro dissenso, contro ogni forma di abuso e sopraffazioni. È il colore scelto dalle Trampoliere di Punto D per “legare” la piazza del Campidoglio con dei fili rossi: un filo rosso continuo, simbolico, per intessere una rete tra la società civile, le operatrici e gli operatori, le istituzioni, i movimenti.

 
Dopo Varsavia 2013. Movimenti e conferenze PDF Stampa
Lunedì 25 Novembre 2013 09:36

Alberto Zoratti, comune-info - Come volevasi dimostrare, il circo mediatico delle Conferenze delle Parti Onu (Cop) sul cambiamento climatico ha mostrato a Varsavia il suo punto più basso. Poche decisioni, più stilistiche che sostanziali, e per il resto si vedrà. Ma la responsabilità non è solo di negoziatori irresponsabili o di interessi innominabili, dietro al fallimento sta anche una società civile che nella sua totalità non ha ancora capito come imporre la propria agenda, unendo opzioni territoriali con questioni globali. Ci vuole una buone dose di ottimismo, o di ingenuità scegliete voi, per definire questa 19a Conferenza delle Parti Onu sul cambiamento climatico (COP19) come un buon risultato. O forse una discutibile compatibilità con gli interessi che contano, quelli che con inspiegabile faccia tosta sono stati accettati come sponsor della Conferenza di Varsavia: Arcelor Mittal, Bmw, Opel, Emirates e il gruppo energetico polacco PGE.

 
Spesa sociale, Italia sempre agli ultimi posti PDF Stampa
Venerdì 22 Novembre 2013 11:42

OsservatorioInca - I paesi dell’Unione europea investono nelle politiche sociali, in media, il 29% del loro PIL. Italia e Polonia sono i paesi che spendono di più, in proporzione, per le prestazioni di vecchiaia. Per le altri voci di spesa il confronto tra Italia e resto dell’Europa continua ad essere desolante: siamo al 23° posto (insieme all'Estonia) per le spese a sostegno della disoccupazione, al 26° per quelle riguardanti malattia e invalidità, e siamo gli ultimi d’Europa (28° posto) per la famiglia, l’infanzia, l’edilizia sociale e la lotta all’esclusione.

 
Frane, alluvioni, dissesto idrogeologico I numeri che l'Italia deve cambiare PDF Stampa
Giovedì 21 Novembre 2013 11:18

Francesca Sironi, (l'espresso) - Il ciclone sardo, 16 morti, oltre 2mila sfollati, era imprevedibile. Ma c'è molto che si potrebbe fare per tutelare persone, case, strade e città da questi eventi. Investendo per proteggere l'ambiente. Ma dal governo non arriverà che un decimo di quello che serve, anche quest'anno. Parla Alessandro Trigila, tecnico dell'Ispra. Pioggia. Tanta, troppa, torrenziale: 450 millimetri in 12 ore. Fermare il fango, a quel punto, è diventato impossibile. E l'acqua ha inghiottito 16 persone, ne ha costrette più di duemila a scappare. Un evento estremo, legato però a una prassi costante: quella di divorare l'ambiente.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 70


Altra Mente scuola per tutti - APS

info@altramente.org • P. IVA: 10582921002 • C.F.: 97550990580

 

Cerca nel sito

Pezzettini. Festa della Lettura a Torpignattara