Notice
AltraMente Scuola per tutti - Libri e lettura
Giancarlo De Cataldo - Io sono il libanese PDF Stampa
Mercoledì 29 Agosto 2012 09:31

Sergio Calzolaio - Roma. Autunno 1976 – Primavera 1977. (Franco Giuseppucci aveva 29 anni.) Il Libanese, 25enne nero piccolo possente villoso, fascista da sempre, trasteverino romanista, testa calda e fina, fa il ladro e sta in carcere. Salva il nipote del detenuto capo di camorra, diventa un loro protetto, esce e prova a far diventare vero il suo sogno: unificare il crimine romano e comandarlo. Subito non lo dice nemmeno a Dandi Bufalo e Scrocchiazeppi. Incrocia il Freddo e incontra una gran fica di riccioli neri, Giada, sinuosa arrapante, ricca rivoluzionaria drogata autonoma pariolina. Sesso, giri, fregature, entrature. Sora Pina avverte la ragazza di non fidarsi, i progetti di Libano sono soprattutto altri, sequestro e rapina però vanno malino. Rispetto al romanzo capolavoro di De Cataldo, questo è il racconto “criminale” (“Io sono il Libanese”, Einaudi 2012, pag. 131 euro 13), prequel del quindicennio 1977-1992, un solo protagonista (terza fissa), passo giusto, linguaggio curato, ragazzi di vita, commedia umana. Imperdibile per chi ha amato il romanzo (vedi il saggio su “Delitti di carta” 2004 n. 2, oltre a fiction e varie). Martini e De Angelis.

 
Gian Mario Costa - Festa di Piazza PDF Stampa
Lunedì 23 Luglio 2012 09:28

Sergio Calzolaio - Dal quartiere Zisa into Palermo. Autunno 2011. Enzo e Rosa stanno proprio bene insieme, senza usare la parola amore o convivere hanno trovato condivisioni serenità imbarazzi godimenti. Lei fa la sarta, mite dolce accogliente. Lui, Baiamonte, più che 50enne meticoloso solitario ateo, con risparmi e piccola pensione, appassionato di “uestern” e scopone, ha chiuso la bottega di radiotecnico e si lascia convincere a chiedere il patentino di investigatore. Lei sollecita un sopralluogo sulla tomba di famiglia, dove continuano vandalismi e furtarelli.

Lo chiamano per un lavoretto elettrico in preparazione della festa della Madonnuzza Addolorata. In pochi giorni risolve il caso di due vecchie rapine e un omicidio, recupera una refurtiva di lingotti, combatte il racket dell’ortofrutta, scopre un giro di droga. Non era facile mantenere l’equilibrio letterario e la delicatezza gialla anche nel nuovo romanzo della serie del giornalista Rai Gian Mauro Costa (“Festa di piazza”, Sellerio 2012, pag. 302 euro 14), in terza esclusiva. Obiettivo sostanzialmente riuscito! “Marechiaro” collega i golfi e Conte imperversa, pasta con gli sparacelli.

 
Gian Mario Costa - Festa di Piazza PDF Stampa
Lunedì 23 Luglio 2012 09:28

Sergio Calzolaio - Dal quartiere Zisa into Palermo. Autunno 2011. Enzo e Rosa stanno proprio bene insieme, senza usare la parola amore o convivere hanno trovato condivisioni serenità imbarazzi godimenti. Lei fa la sarta, mite dolce accogliente. Lui, Baiamonte, più che 50enne meticoloso solitario ateo, con risparmi e piccola pensione, appassionato di “uestern” e scopone, ha chiuso la bottega di radiotecnico e si lascia convincere a chiedere il patentino di investigatore. Lei sollecita un sopralluogo sulla tomba di famiglia, dove continuano vandalismi e furtarelli.

Lo chiamano per un lavoretto elettrico in preparazione della festa della Madonnuzza Addolorata. In pochi giorni risolve il caso di due vecchie rapine e un omicidio, recupera una refurtiva di lingotti, combatte il racket dell’ortofrutta, scopre un giro di droga. Non era facile mantenere l’equilibrio letterario e la delicatezza gialla anche nel nuovo romanzo della serie del giornalista Rai Gian Mauro Costa (“Festa di piazza”, Sellerio 2012, pag. 302 euro 14), in terza esclusiva. Obiettivo sostanzialmente riuscito! “Marechiaro” collega i golfi e Conte imperversa, pasta con gli sparacelli.

 
Recensione: Oltre il pubblico e il privato PDF Stampa
Venerdì 13 Luglio 2012 18:19

Roberto Musacchio - Oltre il pubblico e il privato è il titolo di un bel libro collettaneo curato da Maria Rosaria Marella, ordinaria di Diritto privato all’Università di Perugia. Per un diritto dei beni comuni è il sottotitolo. Parto da qui per presentarlo in quanto proprio sul titolo si sviluppa una discussione interna al volume stesso che raccoglie i materiali di 4 seminari organizzati dalla facoltà giuridica di Perugia.

 
Piccole donne leggono PDF Stampa
Venerdì 13 Luglio 2012 08:45

È un’iniziativa semplice: cartoline e locandine che indicano consigli di lettura da distribuire nelle librerie di tutte le città, nelle scuole, nelle biblioteche; si tratta di venti titoli di libri (o, in qualche caso, serie e collane) che possono leggere bambine e ragazze dai sei anni in su. Perché? Perché leggere significa conoscenza del mondo, ma anche alimentare il proprio immaginario.

 
Le fiabe di AltraMente: Amiche e amici di vita PDF Stampa
Mercoledì 11 Luglio 2012 09:41

Patrizia Sentinelli - Io abito con uno gnomo, un elfo e una Fata dai capelli turchini. Voi penserete subito che la nostra casa sia nei boschi. Invece vi sbagliate. Viviamo in città, in un appartamento di una periferia storica. C' e' del verde intorno, ma certo non si può dire che sia un bosco. Cric, lo gnomo e' arrivato, direi meglio l'ho incontrato per la prima volta, una mattina di dicembre limpidissima e fredda da brivido.

 
Presuntuosi e poeti PDF Stampa
Giovedì 28 Giugno 2012 10:15

Antonello Sotgia - Alla mia generazione, il primo giorno di scuola alle elementari veniva consegnato un quaderno con una copertina nera, al cui interno in ultima pagina si trovava la cartina, l’Italia. Ho imparato a leggere anche ricopiando i nomi delle regioni e ho iniziato la lunga ed ininterrotta pratica del disegno ricalcando con accanimento confini e linee di costa.

 
Mario Pianta - Nove su dieci PDF Stampa
Mercoledì 28 Marzo 2012 08:27

Pubblichiamo l'introduzione del nuovo libro di Mario Pianta, in uscita la prossima settimana: Nove su dieci - Perché stiamo (quasi) tutti peggio di 10 anni fa (Laterza, 2012, 175 pagine, 12 euro)

Introduzione - Quasi tutti gli italiani stanno peggio di dieci anni fa. Questo libro spiega quanti siamo – all’incirca nove su dieci – e perché siamo scivolati in basso in termini di reddito, condizioni di vita, disuguaglianze.

 
Le fiabe di AltraMente: Lampo PDF Stampa
Giovedì 22 Marzo 2012 10:37

Patrizia Sentinelli - Quando incontrerete Lampo, sicuramente lo riconoscerete. E' un cane bianco, di taglia grande, dal manto lucido e folto. Di carattere buono e socievole. Tutto diverso dal suo compagno di guardia, che abbaia malcontento dalla mattina alla sera, maledicendo persone e cose. Lampo e' uno spirito libero che trasforma in avventura ogni cosa che fa, ribelle e sregolato ma capace di grandi amicizie.

 
Marina Alberghini - Gatti di potere PDF Stampa
Lunedì 12 Marzo 2012 09:53

Recensione per Salvagente, Valerio Calzolaio - Marina Alberghini - Gatti di potere (Mursia 2012, Pag. 119, euro 11) Vivente non umano. Da Machiavelli in poi, forse anche da prima. Individui animali che condizionano eventi storici umani.

 
«InizioPrec.123456789Succ.Fine»

Pagina 6 di 9


AltraMente - scuola per tutti • Sede legale: Corso d'Italia, 29 • 00198 Roma

P. IVA: 10582921002 • C.F.: 97550990580 • info@altramente.org

 

Cerca nel sito

Pezzettini. Festa della Lettura a Torpignattara