Notice
AltraMente Scuola per tutti - Europa
Sulle elezioni amministrative francesi PDF Stampa
Lunedì 24 Marzo 2014 10:59

Roberto Musacchio - Il primo turno delle amministrative in Francia dà un bruttissimo risultato purtroppo ampiamente previsto. Pesante sconfitta di Hollande. Grande affermazione della destra estrema della Le Pen, per altro presente in solo una parte dei municipi. Primo partito l'UMP. Fortissima astensione. Sarà utile ricordare qualche passaggio della politica di Hollande. Dopo la sua elezione, accolta come una svolta, ha messo insieme alcune misure, giuste, contro i super ricchi, con qualche, timida, richiesta di modificare l'austerità europea.

LEGGI I RISULTATI

 
Cancellare il fiscal compact PDF Stampa
Lunedì 24 Marzo 2014 10:45

Roberto Musacchio - C’è una domanda secca che sta alla base del prossimo voto delle elezioni europee: cancellare il fiscal compact. Questo è il punto chiave senza il quale ogni idea di cambio di marcia o di direzione è puro balletto, anzi un dimenarsi sulle sabbie mobili, quelle dell’austerità, che così facendo ti ingoiano ancora più rapidamente.

Il giro di valzer europeo del giovane Renzi ha messo in mostra come già sullo 0,2% il gioco si fa duro e non basta qualche battutina ammiccante o spavalda per venirne a capo.

 
The Left and Europe PDF Stampa
Martedì 18 Marzo 2014 11:18

Birgit Daiber - A Narrative of the Communist Left and Europe: Essay on a complicated relationship, focussing on the Italian and French communist parties

The so-called radical left in Europe has traditionally had an ambivalent relationship to European integration. Even today, positions range from strict opposition through Euro-scepticism to a variety of reformist proposals. The differences within the radical left in regard to European integration are so deep that a coherent and structured cooperative effort – e.g. within the Left’s European Parliamentary Group GUE/NGL – is rather difficult.1

 
Parlamento Europeo e Trattato di Lisbona PDF Stampa
Martedì 18 Marzo 2014 11:07

Redazione - Giovedi scorso il Parlamento Europeo a Strasburgo ha approvato una risoluzione non vincolante su "Parlamento Europeo e trattato di Lisbona", che contiene diverse idee e proposte. Tra le più interessanti quelle riguardanti l'elezione del Presidente della Commissione europea.

Ecco il testo approvato, in italiano.

 
Renzi e la Troika PDF Stampa
Venerdì 14 Marzo 2014 00:00

Roberto Musacchio - Tra Italia ed Europa rimbalzano fatti che vanno visti insieme. Renzi mette in campo i famosi 80 euro in più in busta paga ma tiene coperte, almeno in parte, le coperture mentre è più esplicito il muoversi con il Job act verso una ulteriore liberalizzazione del mercato del lavoro, cioè ancor meno diritti. Il Parlamento Europeo, riunito a Strasburgo, vota due rapporti con forti critiche alle politiche della Troika ma evita di dire che le norme per l'austerità e chi è preposto a gestirla sono da rimuovere.

Il primo rapporto: "sul ruolo e le attività della Troika riguardo i paesi dell'area dell'euro oggetto di un programma" di risanamento macroeconomico e finanziario

il secondo "sugli aspetti occupazionali e sociali" delle politiche della troika

 
UE: la nuova architettura istituzionale PDF Stampa
Giovedì 13 Marzo 2014 11:24

Franco Russo - (da Alternative per il socialismo, n. 30) - Come spesso accade è il giornale della Confindustria, Il Sole 24 Ore, a registrare con la maggiore puntualità gli avvenimenti economici e istituzionali, cogliendone peraltro il senso politico, così è stato per l’ultima iniziativa dell’Unione Europea, quella dell’unione bancaria, giudicata come il più recente e di sicuro non l’ultimo atto del ‘restyling’ dell’architettura dell’UE. Ignazio Visco, governatore della Banca d’Italia ed esponente di vertice dell’élite tecnocratica, ha messo in evidenza che proprio la crisi dei debiti sovrani ha ‘provocato un salto in avanti nel processo di unificazione’ mettendo in moto la ‘più profonda ondata di innovazione istituzionale’ che sia mai avvenuta nell’UE

 
Cronache sulla Sinistra europea e l’opportunità di Tsipras PDF Stampa
Lunedì 10 Marzo 2014 11:12

Roberto Musaccchio - Da Bertinotti a Tsipras. «Sarò il candidato del Sud d’Europa, di tutti i cittadini europei, contro l’Europa della Troika, della austerità e delle banche, per l’Europa della democrazia, dei popoli e del lavoro». Con queste parole Alexis Tsipras, il giovane leader di Syriza, già coalizione ed ora partito della sinistra greca, accettava di essere candidato alla Presidenza della Commissione Europea per le prossime elezioni continentali del 22-25 maggio 2014. Lo scenario è quello del quarto congresso del Partito della Sinistra Europea che si è tenuto a Madrid dal 13 al 15 dicembre.

 
Gli squilibri macroeconomici dell'Italia - I documenti dalla Commissione PDF Stampa
Giovedì 06 Marzo 2014 11:22

Roberto Musacchio - La decisione della Commissione Europea di classificare l'Italia come Paese a deficit strutturale rappresenta una vera e propria aggressione volta ad aprire la strada a ulteriori stravolgimenti dei diritti. Si fa finta di non capire che la mancata crescita e' precisamente figlia delle politiche di austerità imposte che impediscono di intervenire per creare le condizioni di nuovo sviluppo. E si fa finta di non sapere che senza una dimensione europea che favorisca il rilancio di una nuova economia a dimensione continentale non si esce da questa situazione drammatica. Ne' basta a far ciò qualche buffetto dato alla Germania per il suo dumping esportativo. Serve proprio l'altra Europa.

Potete scaricare qui sotto i tre documenti della Commissione europea che riguardano gli squilibri macroeconomici dell'Italia, per ora elaborati solo in inglese.

IL DOCUMENTO COMPLETO

LA SINTESI DEL DOCUMENTO

IL COMUNICATO DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO, AL CONSIGLIO E ALL'EUROGRUPPO

 


 
Uno spettro si aggira per l’Europa (del sud): il movimento (antitedesco) di Tsipras e Spinelli PDF Stampa
Giovedì 13 Febbraio 2014 15:06

Paola GiaculliQuesto si potrebbe dedurre da un articolo comparso l’11 febbraio scorso sul quotidiano conservatore Frankfurter Allgemeine Zeitung (FAZ). Preoccupazione è il dato che emerge dalle osservazioni del suo autore, il corrispondente da Roma e per la Grecia Tobias Piller, il quale non esita a definire Barbara Spinelli, la promotrice della lista in sostegno di Alexis Tsipras, “editorialista con tendenze antitedesche”.

 
La società tedesca tra benessere percepito e precarietà reale PDF Stampa
Giovedì 12 Dicembre 2013 14:04

Paola Giaculli, Cornelia Hildebrandt* da alternative per il socialismoIl voto del 22 settembre scorso ha confermato il grande consenso nei confronti della cancelliera Merkel e della sua politica. La sua stima travalica l’elettorato della Cdu, il partito di cui è presidente. In quest’ottica la sua figura è garante di una Germania forte in Europa, di una gestione efficace della crisi, di un paese in buone condizioni grazie alle politiche di austerità imposte fuori dal Paese e praticate in casa, a partire dai governi a conduzione Schröder (1998-2005), e note come pacchetto Hartz. Per questi “meriti” conseguiti all’estero e in parte acquisiti tramite la socialdemocrazia e i Verdi, la cancelliera si è quasi aggiudicata la maggioranza assoluta alle elezioni del Bundestag.

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 44


AltraMente - scuola per tutti • Sede legale: Corso d'Italia, 29 • 00198 Roma

P. IVA: 10582921002 • C.F.: 97550990580 • info@altramente.org

 

Cerca nel sito

Pezzettini. Festa della Lettura a Torpignattara